Events

Application of graphene-based flexible antennas in consumer electronic devices

Application of graphene-based flexible antennas in consumer electronic devices
A. Scidà, S. Haque, E. Treossi, A. Robinson, S. Smerzi, S. Ravesi, S. Borini, V. Palermo
These highly flexible, conductive and environmentally friendly antennas realized with stacked graphene multilayers could represent a truly competitive application for carbon-based materials in telecommunications and wearable electronics.
The article was first published on April 2018
https://doi.org/10.1016/j.mattod.2018.01.007
Materials Today, Volume 21, Number 3, April 2018

The evolution of artificial light actuators in living systems..

The evolution of artificial light actuators in living systems: from planar to nanostructured interfaces
Francesca Di Maria, Francesco Lodola, Elena Zucchetti, Fabio Benfenati and Guglielmo Lanzani
Artificially enhancing light sensitivity in living cells allows control of neuronal paths or vital functions avoiding the wiring associated with the use of stimulation electrodes.
The article was first published on 17 Apr 2018
DOI: 10.1039/C7CS00860K (Review Article)
Chem. Soc. Rev., 2018, Advance Article

Mobile World Congress 2018

L’Istituto ISOF partecipa anche quest’anno al Mobile World Congress (MWC), il più grande raduno mondiale dell’industria di telefonia mobile, che si terrà dal 26 Febbraio al 1 Marzo a Barcellona.
Il MWC dedica un intero padiglione al Grafene, dove ricercatori da tutto il mondo esporranno le ultime tecnologie basate su questo “materiale delle meraviglie”.

I ricercatori ISOF Emanuele Treossi, Alessandra Scidà e Filippo Valorosi presenteranno diversi dispositivi a base di grafene, quali antenne NFC flessibili per la comunicazione wireless a breve raggio e riscaldatori termoelettrici per applicazioni aeronautiche e automobilistiche, sviluppati all’interno dei laboratori del CNR.
Maggiori info al seguente link.

Ai microfoni di Smart City, il programma di Radio 24 dedicato alle innovazioni tecnologiche, Vincenzo Palermo di Isof-Cnr racconta le più spettacolari applicazioni del grafene. Link Intervista

Mattia Zangoli vince il Premio “Spada” 2018

Mattia Zangoli vince il Premio “Gian Piero Spada” 2018
Il Corso di Dottorato dell’Università di Bologna ogni anno conferisce un premio agli studenti dell’ultimo anno del Dottorato in Chimica che si sono particolarmente distinti per produttività, innovazione e maturità scientifica nelle varie aree tematiche specifiche del Dottorato. Pochi giorni fa la commissione giudicatrice ha assegnato il premio “Gian Piero Spada” 2018 a Mattia Zangoli per la sua tesi di dottorato intitolata:
Synthesis of oligo- and polythiophenes and their organization into nano/microsized supramolecular structures for application in biology and organic electronics”.
Relatori: Prof. Giacomo Bergamini, Dott.ssa Francesca Di Maria.
Il progetto di ricerca ha riguardato la sintesi e caratterizzazione di nuovi oligomeri e polimeri a base tiofenica per la preparazione via self-assembly di nanoparticelle (0D) impiegate come trasduttori per la fotostimolazione di cellule e organismi viventi [1], e di fibre (1D) per applicazioni in organica elettronica [2].
La cerimonia di premiazione ha avuto luogo il 20 febbraio presso il Dipartimento di Chimica “G. Ciamician” dell’Università.
[1] J. Mater. Chem. B, 2017, 5, 565-574; Sci. Adv., 2017, 3:e1601699; Nanoscale, 2017, 9, 9202-9209; Adv. Funct. Mater. 2016, 26, 6970-6984. [2] Submitted

Vice-Director of the Graphene Flagship - Vincenzo Palermo

Dr. Vincenzo Palermo (CNR-ISOF) is the new Vice-Director of the Graphene Flagship (Chalmers University of Technology, Gothenburg, Sweden).
The Graphene Flagship is a Future and Emerging Technology Flagship by the European Commission.
The Graphene Flagship is tasked with bringing together academic and industrial researchers to take graphene from the realm of academic laboratories into European society in the space of 10 years, thus generating economic growth, new jobs and new opportunities.

ERMES - Il primo sistema di comunicazione per molecole

A progettare, sintetizzare, e collaudare il sistema che mette in comunicazione parti lontane di una molecola, mimando per la prima volta usa un meccanismo analogo che la Natura usa in un passaggio chiave della respirazione cellulare, un team di ricercatori dell’Università di Bologna guidato da Alberto Credi e Marco Lucarini. Un risultato nato nel Center for Light Activated Nanostructures (CLAN) congiunto tra Università e CNR, che opera nell’Istituto per Sintesi Organica e la Fotoreattività (ISOF) del CNR di Bologna. Lo studio è pubblicato dalla prestigiosa rivista PNAS.

Continua...

Gravità zero: il grafene per applicazioni aerospaziali



La più grande iniziativa di ricerca europea, la Flagship Graphene, e l’Agenzia spaziale europea (ESA) lavorano insieme per valutare l’uso del grafene in condizioni di gravità zero. Il Cnr ha un ruolo di primo piano in uno degli esperimenti in programma.

I ricercatori Cnr, in team con altri partner della Flagship Graphene, stanno preparando un avvincente esperimento in collaborazione con l’Agenzia Spaziale Europea (ESA) per valutare il potenziale del grafene per le applicazioni spaziali. L’esperimento che avrà luogo nella settimana dal 13 al 17 novembre 2017, testerà il grafene in condizioni di assenza di gravità a bordo di un volo parabolico per verificare il suo impiego nei dispositivi termici impiegati nei satelliti.

Frutto di una collaborazione tra l’italiana Leonardo Spa, leader mondiale nel settore aerospaziale, due istituti del CNR, l’Istituto per la Sintesi Organica e Fotoreattività (ISOF) e l’Istituto per la Microelettronica e i Microsistemi di Bologna (IMM-Bo), l’Università libera di Bruxelles e l’Università di Cambridge, l’esperimento indagherà come i rivestimenti a base di grafene possono migliorare l’efficienza negli scambiatori di calore, noti come loop heat pipes, fondamentali sistemi di raffreddamento usati nei satelliti e negli strumenti aerospaziali.



Young Investigator Award 2017

Filippo Monti ha ricevuto il premio "Young Investigator Award 2017" bandito dal nostro Dipartimento per la sua attività di ricerca nel settore strategico dei "Materiali Avanzati". Per questo è stato invitato a presentare le sue ricerche al Convegno di Dipartimento, tenutosi ad Alghero il 19-20 Ottobre 2017.

DSCTM link

FLUO-NanoFAB Project

I colleghi Barbara Ventura e Massimo Benaglia sono stati ricevuti dal Prof. Al-Sabagh, Direttore dell'Egyptian Petroleum Research Institute (EPRI), nell'ambito del progetto di cooperazione scientifica bilaterale tra CNR e ASRT (Egitto) “FLUO-NanoFAB”. Il progetto, in collaborazione con il gruppo della Dott.ssa Rania El-Sayed Morsi, propone lo sviluppo di sensori fluorescenti innovativi basati su nanofibre polimeriche contenenti cromofori xantenici.

Link al sito web

IOCF Yoshida Lectureship

Al collega Chryssostomos Chatgilialoglu e' stata conferita la prestigiosa Yoshida Lectureship dell'International Organic Chemistry Foundation (IOCF).

CNR-ISOF e' il primo Istituto italiano assieme ad oltre 30 istituzioni di riconosciuta eccellenza internazionale.

Photoluminescent Materials and Electroluminescent Devices

Nicola Armaroli, Henk J. Bolink (Eds.) - Springer, 2017

This book encompasses the discussion of the most established luminescent materials, such as organic polymers, transition metal complexes (iridium, copper, platinum, gold) and inorganic phosphors, with special emphasis on their use in emitting devices. Also contributions primarily focusing on electroluminescent devices - organic light-emitting diodes (OLEDs) and light-emitting electrochemical cells (LECs) - and fundamental photophysical phenomena of technological interest - photochemical upconversion and thermally activated delayed fluorescence (TADF) - are discussed. Finally, luminescent perovskites and near-infrared emitters are illustrated as examples of materials with still limited or no technological applications, but with wide potential for development.
(Product_Flyer_Springer.pdf)

Graphene technology enables fully flexible NFC antennas

Graphene Flagship, 29 November 2016
Graphene is currently one of the most extensively studied materials in the world, both on a scientific and industrial level. The world's first two-dimensional material, this single layer of carbon atoms arranged in a hexagonal lattice has a series of unique and outstanding properties. As well as being the thinnest, strongest and lightest known material, graphene is flexible, impermeable and extremely electrically and thermally conductive. All properties well suited for next generation NFC antennas. (read more...)

ITWIIN 2016 CONFERENCE & AWARDS

21-22 Novembre 2016
Aula 216 - CNR Area della Ricerca di Bologna - Via Piero Gobetti 101
Coordina Carla Ferreri
L'associazione ITWIIN ha lo scopo di valorizzare il talento e la creatività delle donne italiane nel campo della ricerca, della tecnologia e dell'innovazione in diversi settori, dai diritti di proprietà intellettuale, alla ricerca industriale e accademica, al trasferimento tecnologico.

Info | Programma

European Young Chemistry Award - EYCA 2016

European Young Chemistry Award - EYCA 2016
EuCheMS - European Association for Chemical and Molecular Sciences
Filippo Monti (Istituto ISOF-CNR Bologna), dopo aver passato la competizione nazionale delle Divisioni SCI è stato selezionato come finalista della competizione per il miglior giovane chimico europeo sotto i 35 anni.
Il vincitore sarà selezionato il 15 Settembre 2016 al Congresso EuCheMS di Siviglia (Spagna), nell'ambito di una competizione basata su comunicazioni orali a invito che illustrano l'attività scientifica dei candidati.

Electrochemical functionalization of graphene

Graphene is an outstanding material, with incredible properties, but it is, still, very difficult to process and functionalize. The covalent attachment of other molecules to its honeycomb structure, as example to dope it or to make it more soluble, requires usually strong chemicals and long reaction times.
Now, researchers from ISOF institute of CNR have developed a new technique to foster the controlled functionalization of single layers of high-quality graphene obtained by Chemical Vapour Deposition, deposited on different materials such as silicon, quartz or plastic.
Read more...

New paper on Nanoscale

2016-03-09

NEW PAPER ON NANOSCALE

The article "Supramolecular self-assembly of graphene oxide and metal nanoparticles into stacked multilayers by means of a multitasking protein ring" has been published on Nanoscale. Follow the link here.

Graphene and New Monoatomic Materials

Live webinar of Dr. Vincenzo Palermo on BRIGHT TALK on December 10th 2015 at 4:00 p.m. (Rome)
Dr. Palermo has been invited from SIGMA ALDRICH to give a webinar on BRIGHT TALKS.
The title of the webinar is:
Graphene and New Monoatomic Materials: using 2-D nanosheets in a 3-D world.

Free registration is possible here.

Chemical modification using radical chemistry of natural products isolated with subcritical CO2 from Albanian Plants.

GIOVEDI 16 Ottobre 2014 alle ore 11
presso la sala riunioni 422, edificio 4 di ISOF,
il Prof. Dr. Sokol Abazi
Dipartimento di Chimica - Facoltà di Scienze Naturali dell'Università di Tirana (Albania), terrà il seminario dal titolo:
"Chemical modification using radical chemistry of natural products isolated with subcritical CO2 from Albanian Plants"

Tutti gli interessati sono invitati a partecipare!

European Inventor Award 2014 - Luigi Cassar è finalista: ISOF tra i collaboratori

Nomination per l’italiano Luigi Cassar all’Oscar Europeo per l’innovazione
E’ con grande piacere che apprendiamo la proposta del prestigioso riconoscimento European Inventor Award al Dott. Cassar per il suo contributo alla ricerca e sviluppo di materiali cementizi con attività fotocatalitica per l’abbattimento di inquinanti presenti nell’aria. (Corriere della Sera 10/5/ 2014)
Si tratta di una decisione di grande rilevanza, che premia la competenza scientifica, che riconosce la lungimiranza e l’impegno costante nel portare avanti il progetto, frutto della collaborazione anche con ISOF-CNR e Università di Ferrara. Il gruppo di Fotocatalisi (Rossano Amadelli, Andrea Maldotti, Alessandra Molinari e Luca Samiolo) del Dipartimento di Scienze Chimiche e Farmaceutiche ha fruttuosamente collaborato con il Dott. Cassar in questa ricerca per conto di Italcementi dalla fine degli anni novanta.
Continua...

A Supramolecular Photosynthetic Model Made of a Multiporphyrinic Array Constructed around a C60 Core and a C60–Imidazole Derivative (Chem. Eur. J. 1/2014)

A Supramolecular Photosynthetic Model Made of a Multiporphyrinic Array Constructed around a C60 Core and a C60–Imidazole Derivative (Chem. Eur. J. 1/2014)
K. Yoosaf, Julien Iehl, Iwona Nierengarten, Mohamed Hmadeh, Anne-Marie Albrecht-Gary, Jean-François Nierengarten, Nicola Armaroli
Article first published online: 23 DEC 2013
DOI: 10.1002/chem.201390214
Chemistry - A European Journal
Volume 20, Issue 1, page 336, January 3, 2014

Ultrasound Stimulated Nucleation and Growth of a Dye Assembly into Extended Gel Nanostructures (Chem. Eur. J. 39/2013)

Ultrasound Stimulated Nucleation and Growth of a Dye Assembly into Extended Gel Nanostructures (Chem. Eur. J. 39/2013)
Joanna M. Malicka, Anjamkudy Sandeep, Filippo Monti, Elisa Bandini, Massimo Gazzano, Choorikkat Ranjith, Vakayil K. Praveen, Ayyappanpillai Ajayaghosh, Nicola Armaroli
Article first published online: 19 SEP 2013
DOI: 10.1002/chem.201390149
Chemistry - A European Journal
Volume 19, Issue 39, page 12909, September 23, 2013

Grafene: benvenuti a Flatlandia

Gli eventi del Cnr al Festival della Scienza

Per l’edizione 2013 della manifestazione di divulgazione scientifica, in programma a Genova dal 23 ottobre al 3 novembre, il Consiglio Nazionale delle Ricerche presenta un’ampia offerta di mostre, conferenze, laboratori ed eventi.

30 ottobre ore 15 - Conferenza: 'Grafene: benvenuti a Flatlandia'

Sala del Minor Consiglio di Palazzo Ducale.
Con Vincenzo Palermo (Isof-Cnr) e Vittorio Pellegrini (Iit). In collaborazione con Isof-Cnr, Cnr-Nano, Iit, Directa Plus (Como)

Premio alla ricerca assegnato dalla SCI a ricercatore ISOF

Premio alla ricerca assegnato dalla Società Chimica Italiana a ricercatore ISOF
Il Consiglio Direttivo della Divisione di Chimica Organica ha assegnato a Vincenzo Palermo, ricercatore CNR, il Premio alla Ricerca in Chimica Organica nei suoi aspetti meccanicistici e teorici, quale riconoscimento dei brillanti risultati ottenuti nell'ambito delle sue ricerche su materiali organici funzionali per applicazioni optoelettroniche e fotovoltaiche usando grafene e molecole in grado di auto-assemblarsi.
Continua...

Organic light-emitting diodes (OLEDs)

Organic light-emitting diodes (OLEDs): Materials, devices and applications
Edited by A Buckley, University of Sheffield, UK

Woodhead Publishing Series in Electronic and Optical Materials No. 36

Tuning the colour and efficiency of OLEDs
M. COCCHI, National Research Council of Italy and Consortium MIST E-R scrl, Italy

LA ROYAL SOCIETY OF CHEMISTRY SELEZIONA RICERCATORI CNR COME EMERGING INVESTIGATORS

La Royal Society of Chemistry ha appena pubblicato il volume Emerging Investigators 2013 , che vede una rilevante presenza di giovani ricercatori CNR.
In particolare, sono stati selezionati per l’Emerging Investigators i seguenti lavori di ricercatori dell’ISOF e dell’ISMN (Bologna), dell’IMCB (Napoli) e dell’ISTM (Perugia):



Not a molecule, not a polymer, not a substrate… the manyfaces of graphene as a chemical platform (FEATURE ARTICLE)
Vincenzo Palermo




π-Core tailoring for new high performance thieno(bis)imide based n-type molecular semiconductors
Margherita Durso, Denis Gentili, Cristian Bettini, Alberto Zanelli, Massimiliano Cavallini, Filippo De Angelis, Maria Grazia Lobello, Viviana Biondo, Michele Muccini, Raffaella Capelli and Manuela Melucci




Orthogonal self-assembly and selective solvent vapour annealing: simplified processing of a photovoltaic blend
Giovanna De Luca, Andrea Liscio, Glauco Battagliarin, Long Chen, Luigi Monsù Scolaro, Klaus Müllen, Paolo Samorì and Vincenzo Palermo


Hanno contribuito ai lavori sia giovani ricercatori strutturati come Manuela Melucci, Giovanna De Luca e Vincenzo Palermo, sia precari come Andrea Liscio e Margherita Durso e Denis Gentili.
Un altro lavoro congiunto tra ISOF e IMM era già stato evidenziato recentemente sul Blog della Royal Society of Chemistry

A transparent organic transistor structure for bidirectional stimulation and recording of primary neurons

A transparent organic transistor structure for bidirectional stimulation and recording of primary neurons
Valentina Benfenati, Stefano Toffanin, Simone Bonetti, Guido Turatti, Assunta Pistone, Michela Chiappalone, Anna Sagnella, Andrea Stefani, Gianluca Generali, Giampiero Ruani, Davide Saguatti, Roberto Zamboni & Michele Muccini
Nature Materials (Published 05 May 2013) - Doi:10.1038/nmat3630

Comunicato stampa del Cnr | Nature Materials | La Repubblica
Le Scienze | IlSole24ore | Il Resto del Carlino | Il corriere di Bologna

Mesenchymal Stem Cell News: TOP STORY

Mesenchymal Stem Cells as Delivery Vehicle of Porphyrin Loaded Nanoparticles: Effective Photoinduced In Vitro Killing of Osteosarcoma
S. Duchi, G. Sotgiu, E. Lucarelli, M. Ballestri, B. Dozza, S. Santi, A. Guerrini, P. Dambruoso, C. Ferroni, D. Donati and G. Varchi.

Researchers investigated whether fluorescent core-shell PMMA nanoparticles post-loaded with a photosensitizer and uploaded by mesenchymal stem cells could trigger osteosarcoma cell death in vitro upon specific photoactivation.
Journal of Controlled Release; DOI: 10.1016/j.jconrel.2013.03.012

The graphene flagship workshop

28 Febbraio 2013 - Aula Marconi - CNR di Roma - P.le Aldo Moro 7

IL RUOLO DEL CNR NELLA FLAGSHIP GRAPHENE,
E LE ATTIVITÀ DI RICERCA SU GRAFENE E MATERIALI 2D

In seguito all'approvazione della Flagship "Graphene" il workshop si propone come momento di discussione e approfondimento delle competenze del CNR, per realizzare una piattaforma da integrare con il sistema industriale italiano nel breve-medio periodo e in una prospettiva di sviluppo futuro. In tale giornata, oltre alle presentazioni programmate, sono previsti contributi dai ricercatori del CNR che sviluppano attività di ricerca nell'ambito del Grafene.
Programma | Iscrizione

GRAPHENE - Progetto Europeo senza precedenti

In Europa il futuro si chiama 'Graphene'

Lanciato un progetto europeo di portata senza precedenti dedicato all'innovazione tecnologica basata sul grafene. Dieci anni e un finanziamento di un miliardo di euro, tra i capofila dell'ambizioso programma anche il Cnr che coordinerà due attività strategiche. Le ricerche dedicate ai materiali compositi saranno coordinate da Vincenzo Palermo dell'Istituto per la sintesi organica e la fotoreattività (Isof-Cnr). “Il grafene è il materiale più sottile che esista in natura”, spiega il ricercatore. “La sua forma, resistenza e stabilità possono essere utilizzate per creare materiali mai visti prima, provocando una rivoluzione simile a quella causata nel secolo scorso dall’utilizzo dei polimeri per produrre plastica”.
Continua...

Eduroam WIFI service

We are pleased to announce there is a new service available to all people who have an account at ISOF.

FEMS lecturer award 2012/13

The prestigious FEMS lecturer award 2012-2013 has been awarded to the ISOF-CNR researcher Vincenzo Palermo
The Award goes to young European materials scientists (aged less than 40 at the time of nomination) who have distinguished themselves by the significance of their work and their ability to communicate effectively. The Awards encourage promising materials scientists and engineers to lecture within Europe as “ambassadors” of the materials community. The lectures serve to disseminate knowledge on important subjects and expose the work of excellent young researchers in Europe. FEMS together with the hosting institutions will finance the lecture tours.

Powering Planet Earth

In this book authors reveal the details associated with a switch to sustainable energy that are routinely swept under the table in public discussions. In a highly readable manner, they provide ammunition for debate, underpin opinions using facts, and challenge our popular beliefs

Armaroli, Nicola / Balzani, Vincenzo / Serpone, Nick
Powering Planet Earth
Energy Solutions for the Future
1. Edition January 2013

A stable and strongly lumin..

An easy-to-make and highly stable dinuclear Cu(I) complex, with a remarkably high emission quantum yield in rigid matrix at room temperature (46%), has been finally obtained
A stable and strongly luminescent dinuclear Cu(I) helical complex prepared from 2-diphenylphosphino-6-methylpyridine
Juan-José Cid , John Mohanraj , Meera Mohankumar , Michel Holler , Gianluca Accorsi , Lydia Brelot , Iwona Nierengarten , Omar Moudam , Adrien Kaeser , Béatrice Delavaux-Nicot , Nicola Armaroli and Jean-François Nierengarten
Chem. Commun., 2013,49, 859-861
DOI: 10.1039/C2CC37873F
Received 30 Oct 2012, Accepted 30 Nov 2012
First published on the web 30 Nov 2012